Esame
sierologico

Vuoi sapere se possiedi gli anticorpi contro COVID 19 ?

Al centro medico NUTRIZIONE PREVENZIONE siamo in grado di identificare sia gli anticorpi indotti da vaccino che quelli indotti da virus.



Il centro medico NUTRIZIONE PREVENZIONE ha sviluppato una propria soluzione per l'individuazione degli anticorpi contro Sars Cov 2, e la loro misura.

Gli anticorpi più rilevanti sono le IgM e le IgG.

  • IgM appaiono dopo 4-6 giorni dal contagio e scompaiono dopo poche settimane.
  • IgG compaiono dal 10°-12° giorno dal contagio e permangono alcuni mesi.

SOLO le IgG sono pertanto indicative dell'immunità di lungo periodo.

Domande

Il Ministero della Salute prevede che sia possibile considerare la somministrazione di un’unica dose di vaccino nei soggetti con pregressa infezione da SARS-CoV-2, purché la vaccinazione venga eseguita ad almeno 3 mesi di distanza dalla documentata infezione e preferibilmente entro i 6 mesi dalla stessa. Il Test Sierologico ci può aiutare a comprendere se ci siamo ammalati nel recente passato passato.

Il passaporto vaccinale è rilasciato anche a chi è guarito da Covid-19. Il Test Sierologico ci può aiutare a comprendere se ci siamo ammalati nel recente passato.

Sembra inoltre che il Test Sierologico rappresenterà anche strumento utile per il rinnovo del Passaporto Vaccinale per chi non è vaccinato.

Possono essere le persone che hanno avuto:

  • trapianti
  • leucemie
  • linfomi

Oppure persone:

  • con malattie autoimmuni
  • in trattamento immunosoppressivo
  • molto anziane
  • con senescenza precoce delle difese immunitarie
  • geneticamente predisposte a non rispondere alla vaccinazione (anche giovani)

Va premesso che vi sono diverse tipologie di anticorpi e ciascuna si rivolge solo contro una determinata "zona" del virus, per esempio la proteina Nucleocapside (N) o la proteine Spike (S).

Alcuni vaccini sviluppano anticorpi contro la proteina Spike (S) e questi non vengono rilevati dai test sierologici rapidi che identificano gli anticorpi contro la proteina (N): un risultato negativo del test lascerebbe intendere - ERRONEAMENTE- che il vaccino non ha funzionato e non siamo protetti.

Un esempio pratico: i test antigenici rapidi Abbott (al 18/03/2021) non identificano anticorpi indotti dal vaccino Pfizer o Moderna: questa specifica non è quasi mai riportata nella scheda tecnica dei test e i commercianti che li vendono spesso non sanno come funzionino.

I nostri test rapidi identificano la presenza di anticorpi sia indotti da virus che da malattia.

E' molto probabile ma l'argomento è ancora in fase di studio, soprattutto in relazione alla continua comparsa di nuove varianti.

Quello che è certo è che gli anticorpi contro Sars Cov 2 vanno via via diminuendo nel tempo fino a sparire.

E' tuttavia doveroso sottolineare che le azioni di difesa adottate dal nostro organismo contro Sars Cov 2 coinvolgono anche altri meccanismi biologici, diversi e complementari agli anticorpi.

I test quantitativi sono certamente molto più affidabili dei test rapidi.

I test trapidi, tuttavia, sono molto affidabili nella ricerca della presenza deglia anticorpi IgG, quelli più importanti perchè durano nel tempo e sono indicativi dell'immunità.

La loro affidabilità dipende anche dalla scelta del test opportuno all'utilizzo specifico (ricerca anticorpi indotti da malattia e/o da vaccino)

Si, per eseguire il test quantitativo servirebbe una prescrizione medica.

Se non ce l'hai, prenota senza problemi il tuo test: verrai contattato da un nostro medico che analizzerà la tua richiesta e ti preparerà la prescizione per il giorno del test. Il servizio è gratuito.

Tutti i prezzi aggiornati sono reperibili in fondo alla pagina di www.tamponicovidpordenone.it

I Test Sierologici

Vi sono due famiglie di TEST SIEROLOGICI: quelli QUALITATIVI e quelli QUANTITATIVI.

  • I test sierologici QUALITATIVI individuano la presenza di anticorpi contro Sars Cov 2 e si effetuano mediante prelievo di una goccia di sangue capillare con pungidito.
  • I test sierologici QUANTITATIVI individuano la presenza degli anticorpi a Sars Cov 2 ed effettuano anche una misura degli anticorpi presenti. Per i test sierologici QUANTITATIVI è previsto un prelievo di sangue venoso

Esame sierologico rapido

Definiti anche "Test Sierologici Rapidi", si limitano ad identificare la presenza di alcuni anticorpi contro Sars Cov 2, senza misurane la quantità.

Il nostro test antigenico rapido identifica gli anticorpi indotti sia da malattia che da vaccino (da quei vaccini che elicitano la produzione di anticorpi).

L'esito viene rilasciato dopo 15 minuti, su referto sia in lingua IT che UK.

Sono affidabili soprattutto nella ricerca degli IgG, quelli che durano maggiormente nel tempo.

In caso di esito positivo del test è indicato sottoporsi a tampone per escludere la contagiosità causata da presenza di malattia.


Vuoi sapere se possiedi ancora gli anticorpi contro il CORONAVIRUS?

Esame sierologico quantitativo

L' esame sierologico quantitativo misura la quantità di anticorpi contro SARS COV 2 presenti nel sangue.

Richiede un prelievo venoso e il referto viene inviato via mail al paziente entro 2 giorni lavorativi.

Misuriamo gli anticorpi IgG che si rivolgono contro la proteina S1/RBD del virus: siamo pertanto in grado di misurare gli anticorpi indotti sia da vaccino che da malattia (senza distinzione).

La nostra teconologia è la CMIA, ovvero chemiluminescenza CLIA con cattura di microparticelle, mentre l'unità di misura è BAU WHO/ml, quella prevista dall'Orgnizzazione Mondiale della Sanità (Feb 2021).

In caso di esito positivo del test è indicato sottoporsi a tampone per escludere la contagiosità causata da presenza di malattia.


Vuoi misurare quanti anticorpi IgG contro COVID 19 ci sono nel tuo sangue?